Libri, Teatro e Social Network, non ce n'è per nessuno: in Italia domina Andrea Scanzi.

17.08.2020

Cambiano le stagioni, non i risultati. Al comando di ogni classifica c'è sempre Andrea Scanzi. Trionfa il libro "I cazzari del virus"; esultano le graduatorie social; spopola il Tour Teatrale, terminato ieri sera a Piombino. Numeri da record e rispetto delle regole (distanziamento e utilizzo obbligatorio della mascherina), il giornalista de Il Fatto Quotidiano ha portato i giro per l'Italia diversi spettacoli: quello dedicato a Giorgio Gaber, interpretato da solista. "Fuochi sulla Collina", insieme a Filippo Graziani, figlio del grande Ivan. "Shine On", in onore dei Pink Floyd e al fianco dei Floyd On The Wing. E per finire Soundtrack of my Life con Bocephus King. Ogni data ha registrato il tutto esaurito, un successo clamoroso che ha preso il via il 26 luglio scorso e si è concluso da poche ore.

Per non parlare ormai del dominio social: Andrea Scanzi è il giornalista italiano più ricercato e cliccato (da aprile) con un vantaggio incredibile sugli inseguitori. La sua pagina Facebook ha raggiunto quota 1.769.959 like per quasi 2milioni di follower. Vola anche la sua nuova fatica letteraria, "I cazzari del virus" (arrivato alla nona edizione), primo da due mesi sulle classifiche de La Repubblica e Il Corriere della Sera. Soltanto in due occasioni è scivolato al secondo posto, ma rimane una vittoria incredibile. Non si ferma nemmeno "Il cazzaro verde", che ormai ha raggiunto la quindicesima ristampa. Insomma, lo scrittore aretino è un fenomeno totale, un divoratore di record che non ha nessuna voglia di fermarsi. E presto potrebbero arrivare anche altre sorprese.