Siamo ai tempi di "Fantozzi va in pensione". È domenica ma sembra giovedì.

22.03.2020

Viviamo ai tempi di Fantozzi, altro che CoronaVirus. Fantozzi va in pensione, se vogliamo essere pignoli. Ci alziamo la mattina senza obiettivi, sopravviviamo sperando di non annoiarci, cerchiamo di sperimentare nuovi hobby: giardinaggio, cucina, videogiochi, modellismo, tiro al piattello, flessioni e rutto libero. In realtà non ce ne piace nemmeno uno. E il motivo è anche abbastanza semplice: se davvero fossimo stati interessati a cose nuove, non le avremmo sperimentate nel periodo più complicato della nostra vita.

La domenica però è sacra, quasi intoccabile, è il riposo dopo una lunga settimana di lavoro. Appunto, quale lavoro: "Ugo, ti sei scordato che oggi viene Mariangela con Uga - voce dimessa della povera Pina - e abbiamo promesso di tenergli la bambina". Il ragioniere, in pensione da un paio di settimane (più o meno come tutti noi), s'incazza. E come dargli torto: "Cosa? Anche la domenica? Ma porca putt....Uno si fa un mazzo così tutta la settima....la settima...".

Oggi è domenica, ma sembra giovedì. Domani sarà lunedì, ma sembrerà domenica. Il tiro al piattello, alla fine, non è così male.

Gianluca Cherubini